VAS - Mille Bolle Diving

Mille Bolle Diving
Mi immergo per la sensazione dell'avventura, la sensazione di poter andare dove molti non andranno mai. Ed insegno per poter condividere quest'emozione con i miei allievi.
Grasso C.
Mille Bolle Diving
Vai ai contenuti
Immersioni
LA STORIA DI UN VASCELLO ANTI SOMMERGIBILE - VAS -
All’inizio della Grande Guerra, nel 1940, erano in forze della Regia Marina circa 60 motonavi antisommergibile MAS che però risultavano scarsamente manovrabili in condizioni di mare mosso. Per ovviare al problema furono progettate motovedette più versatili di stazza di circa 100 tonnellate per pattugliare le coste e contrastare l’azione dei sottomarini che bersagliavano i carghi in transito, ma molte delle 100 unità prodotte furono operative solo a fine guerra e la loro sorte fu segnata dall’evoluzione degli eventi storici che, come noto, portò all’armistizio e rese ostili i nazisti che prima erano alleati, i quali le requisirono e affondarono durante la ritirata; l’affondamento del VAS di Genova è da attribuire ai bombardamenti degli alleati che colpirono duramente la città costiera e le navi in mano ai tedeschi in rada o nel golfo nel settembre del ’44.
Colpita a poppa, esplose ed affondò rapidamente adagiandosi in assetto di navigazione su un fondo limaccioso a –55mt davanti la diga foranea, con la prua leggermente sollevata; in coperta sono ancora presenti le due mitragliatrici ed una bomba di profondità ormai innocua e si distinguono strumenti di bordo quali il telegrafo e le bussole, confusi fra i rottami ed i detriti; le ridotte dimensioni dello scafo permettono di visitarlo tutto in un’unica immersione, ma la visibilità è spesso compromessa dal limo che copre ogni cosa e che si solleva con estrema facilità fino a rendere ancor più impegnativa l’immersione di per se riservata ad esperti anche a causa di numerose reti, adagiate sulla coperta e fluttuanti a prua.
Il relitto ritrovato da Lorenzo Del Veneziano nel 2002 è tuttora da identificare ma sicuramente appartiene alla serie 300, sono probabilmente attribuibili il 302, 306 o 307, riposa da 65 anni sul fondo, silente testimone dei bombardamenti su Genova del ’44.
La vedetta in questione aveva una lunghezza di 34m e una larghezza di 5m ed era dotata di un buon numero di bombe torpedini da getto, di apparati radiofonici e di due lanciasiluri da 450mm. L'equipaggio era composto da 26 persone.

Chi può fare l'immersione?
  • Brevetto Tek Air (aria profonda con uso di miscele decompressive)
  • Brevetto Trimix
  • Almeno 20 immersioni dimostrabili in OC con risalita in libera
  • PSCR - Livello L2
  • ECCR - Trimix
  • MCCR - Trimix
FOLLOW
Mille Bolle Diving
WEBSITE
Homepage
Page1
Page2
Page3
COMPANY
Mille Bolle e Mille Viaggi S.r.l.
Via Pionieri ed Aviatori d'Italia 111
16154 Genova (GE)
Tel. +39 010 4554751
mail: info@millebollediving.com
DIDATTICA
UTRTek
Created By Grasso Costantino
(C) Mille Bolle e Mille Viaggi S.r.l.
Torna ai contenuti